Lascaux Educazione

Lascaux Educazione è l’area di Cooperativa Sociale Lascaux O.N.L.U.S. che si occupa di servizi educativi, rivolti prevalentemente a bambini ed adolescenti in età pre-scolare e scolare, formulando progetti che sono divenuti parte integrante del Piano dell’Offerta Formativa di diversi Istituti Scolastici. Gli educatori impegnati nelle attività di Lascaux Educazione fanno parte di un’équipe multidisciplinare consolidata, coordinata da psicologi, sottoposta a formazione continua e supervisionata da figure esterne di riferimento.


Il metodo educativo

Lascaux intende “educare” in senso etimologico, ovvero “condurre fuori”, far venire alla luce la nascente soggettività del bambino o dell’adolescente, riconoscendolo nella sua singolarità, tramite la funzione elettiva della parola e l’utilizzo espressivo del corpo. Lascaux ha l’obiettivo di valorizzarne la storia, è interessata a ciò che viene raccontato e al modo in cui viene raccontato, al fine di crearne, nell’incontro con le regole sociali e il gruppo dei pari, un senso particolare. Il valore della regola occupa un ruolo centrale nella visione dell’educazione di Lascaux. Solo con le regole si può stare bene insieme. È dalla regola che nasce la libertà personale, quello spazio fra la propria esistenza e quella degli altri, in cui ognuno di noi può fare ciò che desidera e trarne soddisfazione. La scommessa educativa consiste per l’appunto nel mostrare che la rinuncia a fare immediatamente ciò che si vuole permette di trovare una soddisfazione più grande. Negli spazi educativi Lascaux, l’educatore non detta le regole a piacimento, ma è garante delle regole sociali, alle quali egli stesso è soggetto, portando testimonianza della possibilità di desiderare, di avere passione per ciò che si fa, ed essere soddisfatti pur osservandole. Introdurre la regola, il limite, comporta inevitabilmente conoscere la frustrazione. Per questo le modalità della loro introduzione sono tante quanti i giovani soggetti, dei quali vanno comprese le risorse, la capacità di sopportazione, in modo che la rinuncia non sia insostenibile. Infatti, ogni soggettività non può prescindere da una storia particolare, che la precede addirittura, e che è necessario conoscere per quanto possibile, affinché ogni intervento educativo sia valutato singolarmente, cucito su misura. La regola è la possibilità di stare con gli altri, ma, che l’incontro riesca non è cosa che vada da sé. Incontrare l’altro è sempre un’incognita. Mette in discussione la persona nella sua totalità, poiché ci si trova a confronto con la libertà altrui, con altri che non fanno ciò che si vuole, che hanno a loro volta desideri ed emozioni. È compito dell’educatore mediare tra l’egocentrismo infantile e la predisposizione innata del piccolo umano alla vita sociale, affinché possa trovare dei modi adeguati, per lui possibili, di relazionarsi con gli altri.


I servizi

Lascaux Educazione intende fare posto alla domanda: ogni servizio viene formulato sulle necessità del soggetto – pubblico o privato – che lo richiede, offrendo attraverso i propri progetti un metodo educativo. I tempi educativi Lascaux si strutturano in tipologie di servizio come pre e post-scuola, centri estivi, spazi educativi e laboratori espressivi e artistici.